La lavorazione

Il termine ceramica deriva dal greco KERAMOS e significa ARTE DI LAVORARE L’ARGILLA.

La ceramica è stata realizzata  a mano fin dai tempi preistorici. Inizialmente la creta era usata soprattutto per realizzare vasellame e sculture e veniva indurita cuocendola al sole. La scoperta che il fuoco rendeva la creta più dura incoraggiò lo sviluppo della lavorazione della ceramica che divenne con il tempo un’arte importate che si trasmise da generazione in generazione.

Gli elementi essenziali della ceramica sono quattro, TERRA e ACQUA  che permettono il lavoro di modellazione. L’argilla è il materiale principale che diventa malleabile e plasmabile grazie all’acqua. ARIA e FUOCO  permettono all’argilla di essiccare quindi perdere l’umidità e infine avviene la cottura e l’oggetto assume la sua forma finale. Dopo la cottura la superficie dell’oggetto può essere decorata con diverse tecniche.

Oggetti in fase di asciugatura

 

Commenti chiusi